sabato 28 luglio 2012

Ma il mare non vale una cicca? Marevivo e il decalogo dell'ecoturista

Il mare non vale una cicca
Spiagge coivolte nella campagna di Marevivo


Torniamo a parlare di mare questa volta in maniera di un’iniziativa che pensiamo interessante organizzata da Marevivo e JTI. 

La campagna: "Ma il mare non vale una cicca?" Vuole sensibilizzare i bagnanti e i turisti sul rispetto del mare e il suo ecosistema; saranno distribuiti 100.000 posacenere tascabili, il primo passo per ricordare ai fumatori quanto può essere inquinante la cicca delle loro sigarette.

L’iniziativa avverrà il 4 e il 5 agosto, le spiagge coinvolte saranno 353, oltre100 volontari saranno coinvolti nella distribuzione dei posacenere.

Pensate che utilizzando questo piccolo e maneggevole oggetto è possibile evitare la dispersione di un milione di mozziconi di sigaretta.

Fumare fa male, non solo alle persone ma anche all’ambiente, infatti, il filtro ci mette un’infinità di anni a consumasi perché non è biodegradabile, considerando che ogni anno vengono dispersi 72 miliardi di cicche il danno è davvero considerevole.

Visitate il sito ufficiale e consultate la piantina in questa pagina per scoprire i dettagli dell'iniziativa.



 Goditi la vacanza e rispetta l'ambiente.

Approfittiamo per augurarvi buone, noi siamo in partenza e torneremo a settembre, quest’anno saremo ospiti di una piccola oasi naturale in Grecia, faremo molte foto e vi racconteremo tutto al ritorno.
Nell’attesa ecco piccole regole dell’ecoturista rispettoso:

Non disperdere rifiuti, usa un contenitore per raccogliere avanzi e carte, anche se sei in vacanza ricorda la raccolta differenziata.

Non immergerti o stare in oasi protette dove non è permessa la balneazione, potresti disturbare l’ecosistema locale e mettere a rischio il benessere e la tranquillità di specie in via d'estinzione.

Non dare da mangiare ai pesci o agli animali, spesso il nostro cibo è veleno per loro, informatevi prima e richiedete le autorizzazioni.

Non portare via la sabbia, il corallo, le conchiglie. Alcune spiagge meravigliose sono scomparse a causa di questo malcostume. Fai una bella foto, insieme ai tuoi ricordi sarà il migliore souvenir.

Tuteliamo il mare, rispettiamo la natura solo così potremo continuare ad ammirare meravigliosi paesaggi e godere della bellezza del Pianeta non solo in vacanza.

A settembre!!! Continuate a scriverci sulla nostra pagina facebook!

martedì 17 luglio 2012

Riciclo creativo: nuova vita alla tua maglietta

Riciclare non è solo fare la raccolta differenziata ma anche trasformare in maniera creativa un oggetto non più utilizzabile così com’è in origine, in qualcosa di nuovo tutto da sfoggiare.

Allungare la vita dei prodotti comporta un risparmio al quadrato:

  1. Nessun soldo esce dalle tasche
  2. Nessuna materia prima viene sprecata
  3. Non si disperdono rifiuti
  4. Non si produce Co2 o altre sostanze di scarto per la sua realizzazione

Il riciclo creativo fa bene a noi e all’ambiente, quindi ci fa bene 2 volte. Quindi dare una seconda chance alle cose è un comportamento non solo etico, ma anche e soprattutto intelligente.

Abbiamo proposto ricette di recupero per non buttare il cibo e ora una piccola carrellata di idee per dimostrare  quante cose può diventare una semplice T- shirt, utilizza i link delle immagini per scoprire i tutorial e i siti che propongono queste idee.

Ricorda se l’abito è ancora in buono stato, cerca prima di trasformarlo, persone che magari possono averne bisogno per indossarlo, in caso contrario sfodera tutta la tua fantasia e scegli il tuo modo preferito per riciclare magliette che non usi più?

Sformate, stinte, fuori taglia, macchiate, bucate ecco cosa puoi fare ancora:

Coprispalle da una maglietta
 Un cordino per arricciare o un laccetto per chiudere: scopri come su seasonofsmile.blogfree.net

Coprispalla,  un capo alla moda facile da fare basta qualche fettuccia, forbici fili e buon gusto.

grembiulino da bimbo
 Immagine tratta da seasonofsmile.blogfree.net

Un vestitino da bimba, riducendo le misure e aggiungendo qualche dettaglio, sarà bello veder vivere la vecchia maglia della mamma o del papà sulla piccolina!

Una shopper, da adolescente la realizzai con un paio di jeans di mia mamma, preziosissimo ora perché vintage, controllate sempre prima di ricreare.

borsa  da una t.shirt
 Borse e sportine fai da te: foto di www.craftynest.com

Un tappetino, qui il lavoro si fa più complesso perché servono più capi in maglia e bisogna essere pazienti e abili nell’intreccio, stesso discorso per la ghirlanda, i fiori possono essere applicati come spille su altri capi per impreziosirli.

tappeto con tessuto riciclato
Foto:  beadsandtricks.blogspot.it

The winner is…il grembiule, è la mia idea preferita, mi sembra geniale. La maglia proposta poi è azzeccatissima.

grembiule fai da te
 Scopri come realizzare il tuo grembiule su unpopercelia.blogspot.it

Vuoi altre idee per riciclare la tua t-shirt, visita la nostra gallery sulla nostra pagina facebook!

martedì 3 luglio 2012

Spray antizanzare naturale alla citronella e geranio


citronella
Citronella

L’estate è arrivata (e si fa sentire), con la stagione oltre il caldo ossessivo sono tornate anche le zanzare. In giro per Milano sto vedendo con piacere un sacco di volantini e di negozi che vendono le bat box, le casette per ospitare i pipistrelli, grandi amici dell’ambiente e mangiatori di insetti, alleati delle nostre estati.

Purtroppo è tardi per vedere gli effetti dell’installazione delle bat box, come scrivevamo sul post scorso, le casette devono essere montate, con tutte le accortezze del caso, in primavera, e ci vuole pazienza per attirare i nostri simpatici amici. Compriamole e installiamole lo stesso per il prossimo anno.

Nel frattempo ecco una ricetta collaudata per uno spray anti zanzare e insetti tutto naturale. In commercio esistono tanti prodotti, ma sono inorridita quando ho visto l’inci, spesso poco chiaro a volte inesistente, questo prodottino home made è facile da fare e non è dannoso per l’ambiente e la nostra pelle.

Spray antizanzare per la pelle


Ti servono:

  • una boccetta con dosatore spray
  • 8  gocce di olio essenziale di citronella
  • 5 gocce di geranio
  • 3 gocce di lavanda
  • 2 di tea tree
  • Alcool buongusto
  • Olio di mandorle o un altro leggero

In uno spruzzino da 75 ml metti 2/3 di alcool, unisci le gocce di olio essenziale, e rabbocca con olio di mandole. Agita bene, ricordati di farlo anche quando lo spruzzi sul corpo.
Gli oli sono repellenti naturali, l’alcool evaporerà subito mentre l’olio di mandorla fissa e idrata.

Repellente per gli ambienti


Per nebulizzarlo negli ambienti elimina l’olio di mandorla e sostituiscilo con acqua demineralizzata, per non macchiare le tende e non rischiare scivoloni.
Rispetta la pelle delicata e tiene lontane le zanzare.

Per il dopo puntura io uso 2 gocce di lavanda  e 1 di menta, gonfia e limita il prurito se messo subito.

Provare per credere!

Bat Box - Casetta per ospitare pipistrelli
Batbox - ospita i pipistrelli

Se ti è piaciuto il post leggi anche Batbox - rimedio naturale contro le zanzare.

domenica 1 luglio 2012

Ghiaccioli alla frutta fatti in casa

Ghiaccioli fai da te - foto pourfemme
Ghiaccioli alla frutta fatti in casa - fonte pinterest

Fa un caldo assurdo e una pausa rinfrescante ci vuole, io amo particolarmente i ghiaccioli, ma anche se sembrano light, sono un concentrato di zucchero e spesso coloranti e conservanti.
Fare i ghiaccioli in casa è molto facile bastano pochi ingredienti, fantasia e le formine adatte, si trovano facilmente nei negozi di casalinghi o al supermercato.



Le varianti sono tantissime, ecco una ricetta un po’ golosa con la frutta fresca.

  • 1 banana matura (non la buttate via se è un po’ nera o acciaccata)
  • Succo di mezzo limone
  • 1 pesca piccola
  • 5 ciliegie
  • Foglioline di menta
  • 1 cucchiaio scarso di miele
  1. Frullate la banana, sciogliete nel succo di limone il miele e unite la parte liquida.
  2. Tagliate la pesca e le ciliegie in piccoli dadini, sminuzzate anche la menta e unite alla polpa di banana e il miele.
  3. Lasciate riposare in frigo per un’oretta, i sapori si uniranno.
  4.  Preparate gli stampini per ghiaccioli e versate con attenzione polpa e parti più grosse, non riempite troppo perché dovrete chiudere con i bastoncini e il liquido potrebbe uscire.

    Idea in più: Non hai gli stampini? usa le formine del ghiaccio e dei cucchiaini.



    Semifreddo veloce fai da te




    Semifreddo ai frutti di bosco
    semifreddo ai frutti di bosco - foto virgilio.it

    Sicuramente vi avanzerà parte della frutta, unite due cucchiai di yogurt e di panna montata ferma (anche quella di soia e vegetale va benissimo). Versare in uno stampo al silicone o in vetro e mettete nel congelatore per una notte insieme ai ghiaccioli.

    Il giorno dopo avrete dei ghiaccioli fatti in casa genuini ricchi di vitamine e un semifreddo per un dessert naturale da leccarsi i baffi, anche i bimbi lo mangeranno volentieri, meglio lasciarlo ammorbidire in frigo per 1 oretta per tagliarlo a fette più facilmente.

    Buona merenda!



    Ti è piaciuta la ricetta? leggi anche quella per il gelato fai da te senza gelatiera.


     

    Contattaci!

    Nome

    Email *

    Messaggio *