lunedì 27 febbraio 2017

Come usare le banane troppo mature



Ci risiamo, abbiamo preso le banane ma ci siamo dimenticati di mangiarle e ora sono diventate nere, troppo mature. Non a tutti piacciono dolci e morbide, altri sono schizzinosi e alla prima macchietta si rifiutano di consumarle ma come fare a consumare le banane troppo mature?
Noi vi proponiamo 3 ricette antispreco con questo frutto dalle mille proprietà, ricco di potassio, vitamine fibre e antiossidanti, perfetti per il sistema immunitario.

Prova queste ricette con le banane mature e raccontaci le tue.

Pancake alle banane e farina integrale

ingredienti Pancake alle banane
Pancake alle banane 

Ingredienti variabili in base a quello che avete in frigo.
  • 2 banane mature
  • 300 grammi di farina integrale
  • 1 bicchiere di latte (vegetale o a piacere)
  • 1 uovo
  • 8 grammi di lievito in polvere
  • 30 grammi di olio di semi
  • Un pizzico di sale

Schiacciate le banane e aggiungete il pizzico di sale, amalgamate fino a quando non saranno una crema fluida. Aggiungete a pioggia la farina setacciata precedentemente mischiata con il lievito, gradualmente aggiungete il latte quanto basta per avere un impasto fluido e morbido.
Lasciate risposare il tutto per qualche minuto, vedrete delle bolle formarsi nell'impasto.
Ungete una padella piatta e larga con l’olio di semi, scaldate e versate a velo l’impasto, quando lo vedrete crescere, staccatelo con una spatolina e fate cuocere dall’altro lato.
I pancake saranno pronti per essere consumati subito oppure freddi con crema allo yogurt magro e scaglie di cioccolato.

Frullato energetico alla banana

ricetta Frullato energetico alla banana
Merenda energetica prima dello sport

Per questa ricetta perfetta per colazione o uno spuntino prima dello sport vi servirà:
  • una banana matura,
  • un bicchiere di latte vegetale o acqua se non avete altro,
  • cannella e cacao in polvere a piacere,
  • una spruzzata di limone,
  • granella di mandorle per guarnire.


Munitevi di mixer e versate tutti gli ingredienti ad eccezione della granella di mandorle, frullate il tutto per qualche minuto finché non otterrete un frullato denso e schiumoso, simile a un cappuccino. Guarnite con scaglie di mandorle o di cocco a piacere, una spruzzata di cannella.


Banana bread all’avena

ricetta torta banane mature
Torta alla banana e avena
Ingredienti
  • 250 grammi di banane mature
  • Una bustina di lievito per dolci
  • 50 ml Latte di soia
  • 100 grammi di farina d’avena
  • 100 grammi farina integrale
  • 2 uova

Frullate la banana fino ad ottenere una crema, aggiungete  le uova e mescolate ancora.
Unite la farina setacciata precedentemente mescolata con il lievito, aggiungete il latte di soia o vegetale, mescolate con le fruste per un impasto morbido e senza grumi.
Riponete in uno stampo per pluncake o in pirottini per cupcake, guarnite con avena intera e fate cuocere in forno preriscaldato per 50 minuti a 160- 180 gradi.  


Buona merenda antispreco, salutare e naturale.

Fa’ la cosa giusta 2017


È arrivata alla 14 esima edizione Fa’ la cosa giusta, la fiera del consumo critico e gli stili di vita sostenibili. Noi de L'eco dell'ecologia da sempre partecipiamo con grande curiosità ed entusiasmo, perché possiamo ritrovare amici e fornitori che conosciamo da anni, e scoprirne di nuovi ogni volta.

L’edizione di Fa' la cosa giusta 2017 si terrà a Fiera Milano City dal 10 al 12 marzo, come ogni anno le novità saranno tante, tra laboratori per bambini, aree tematiche, workshop, espositori e ristoratori che hanno fatto del green e della sostenibilità il loro cavallo di battaglia.

Non mancheranno le mostre e i “polmoni culturali” delle vere e proprie isole al consumo consapevole, potete scoprire tutte le iniziative a questo link.

Salumeria del Design - Fonte Fa' la cosa giusta.
Tra le novità di questa edizione che non vediamo l’ora di vedere anche le Botteghe creative del Riciclo e Riuso e il ciclobar di Salumeria del Design e Riciclo-riparo-riuso e non spreco con Giacimenti Urbani. Appuntamento anche con turismo sostenibile, per iniziare a pensare a viaggi e vacanze estive in mezzo la natura e in borghi da scoprire, e ristoranti solidali organizzati per non sprecare.

Le attività e gli spunti per vivere in maniera ecologica sono tantissimi, non ci resta che darvi appuntamento in fiera dal 10 marzo.


10- 12 marzo
Fiera Milano City - Padiglione 3-4. 

Ingresso 10 euro con libro in omaggio Dal piatto alla pianta e I trucchi del birraio formato epub.
La fiera è organizzata da Terre di Mezzo Editore.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale.




domenica 26 febbraio 2017

Taglieri d'autore: Contest per design organizzato da Essent’ial


È da poco finita la Settimana della Moda milanese, che già fervono i preparativo per il Salone del Mobile e il suo frequentatissimo Fuori Salone, di cui seguiremo diverse iniziative green.
Oggi vi proponiamo un contest dedicato ai designer organizzato da Matteo Ragni Studio, in collaborazione con Essent’ial.

Avete tempo fino al 3 marzo per inviare la vostra proposta e partecipare al contest “Taglieri d’autore”, le 100 migliori proposte saranno stampate, applicate sul tagliere ed esposte ne Casello Ovest, all’interno del Fuori Salone di Porta Venezia in Design.



Perché vi proponiamo questo contest? Perché Esset’ial nasce nel 2016 e propone un idea innovativa nel mondo della stampa, proponendo oggetti realizzati in materiali naturali, come carta e cartone riciclati, e certificati FSC, e fibra di cellulosa lavabile. In linea con la propria educazione sostiene i temi della tutela ambientale portandola nella pratica produttiva e creando sinergie con l’economia del territorio e con designer.


Leggi di più su  Essent’ial.

Pagina facebook Matteo Ragni Design Studio.

«Coltivare l’intelligenza emotiva - Come educare all'ecologia» di Daniel Goleman

Uno degli obiettivi de L’Eco dell’Ecologia è quello di proporre esempi e consigli per vivere in maniera sostenibile e rispettoso dell’ambiente, grazie non solo articoli, tutorial ed esperienze, ma anche libri. Sviluppare una sensibilità ecologica ci consente di vivere la nostra quotidianità in maniera nuova, con un occhio più attento a quello che facciamo e alle scelte che prediamo, scelte e azioni che condizionano non solo la nostra vita e quella della nostra famiglia, ma che contribuiscono a cambiamento più ampio.
Oggi vi parliamo di Daniel Goleman, psicologo, giornalista e scrittore di cui vi avevamo proposto il libro Intelligenza ecologica, i questo post
Dal 2 marzo sarà disponibile il nuovo libro: «Coltivare l’intelligenza emotiva - Come educare all'ecologia» edito da Edizioni Tlön, scritto con  Lisa Bennett e Zenobia Barlow. 



Verso una nuova sostenibilità educativa: storie di attivisti, pionieri ed educatori

In questo nuovo libro Daniel Goleman e i suoi collaboratori raccontano le storie di attivisti educatori e pionieri che tracciano per noi la via verso una nuova sostenibilità educativa, attraverso l’utilizzo dell’empatia per ogni altra forma di vita, della responsabilità delle nostre azioni e all'impiego dell’intelligenza emotiva, sociale ed ecologica che tutti possediamo.

Il libro nasce dall'idea che in questi anni di instabilità delle istituzioni gli educatori possano tracciare il cammino verso il cambiamento reale e verso una rinnovata sensibilità ecologica, così le storie, le testimonianze e gli esercizi di intelligenza ecologica presentati nel libro possono essere uno stimolo per riflettere e abbracciare con più consapevolezza un nuovi stile di vita.

Non ci resta che attendere l’uscita del libro il 2 marzo in libreria per approfondite questi temi grazie alla lettura, di cui vi restituiremo una breve recensione e spunti di riflessione nei prossimi articoli che pubblicheremo nel blog.


Coltivare l’intelligenza emotiva - Come educare all'intelligenza ecologica di Daniel Goleman, Lisa Bennett e Zenobia Barlow
Edizioni Edizioni Tlön, dal 2 marzo in libreria.


Edizioni Tlön nasce nel 2016 da un’idea di Andrea Colamedici, Maura Gancitano e Nicola Bonimelli con l’intento di creare un’integrazione tra studi scientifici e ricerca interiore.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook Tlon.


domenica 19 febbraio 2017

M'illumino di Meno: Accendi l’energia della condivisione per un vero cambiamento

citazione ambiente
Quote Energia - Fonte M'illumino di Meno.


Torna anche quest’anno M’illumino di Meno, l’iniziativa organizzata dalla trasmissione di Radio 2 Caterpiller, che da 13 anni invita le persone, i comuni e le istituzioni a spegnere le luci di case, negozi e monumenti per sensibilizzare sullo spreco energetico.

Noi rinnoviamo il nostro sostegno a questo evento, che quest’anno si terrà il 24 febbraio dalle 18.00 alle 20.00, in tutta Italia con centinaia d’iniziative diffuse.
M’illumino di meno non significa solo spegnere le luci per un giorno, a una determinata ora, M’Illumino di meno è una campagna che promuove stili di vita sostenibili e rispetto dell’ambiente ogni anno, l’impegno, infatti, continua ogni giorno tramite la trasmissione e vuole porre l’attenzione sugli sprechi non solo energetici, ma anche alimentari e di risorse che si verificano nella nostra quotidianità. Aderire all’iniziativa significa prendere consapevolezza di questo e continuare durante l’anno a impegnarsi per il bene della collettività e del pianeta.

#CondiVivere: azioni virtuose per mettere in moto la sostenibilità

L’edizione 2014 di M’illumino di Meno si arricchisce con CondiVivere che invita tutti a compiere azioni virtuose, come ad esempio partecipare a una cena collettiva nel proprio condominio, offrire un passaggio ai colleghi, aprire la propria wi-fi ai vicini in modo che il gesto di condivisione sia un motore di socialità.
Anche il mondo della scuola e dell’infanzia saranno coinvolti grazie a eventi che sportivi che invitino a muoversi senza inquinare.
Ogni anno quest’appuntamento raccoglie tantissimi partecipanti, e cresce in modo straordinario diventando una festa diffusa, per questo gli organizzatori stanno portando avanti la proposta di istituire la Giornata Nazionale del Risparmio energetico e degli Stili di vita sostenibili.



Aderire a M'Illumino di Meno: come fare?


Vuoi aderire a M’illumino di Meno? Collegati al sito ufficiale e scopri tutte le iniziative, ricordati di spegnere le luci il 24 febbraio dalle 18.00 alle 20.00 e di fortificare il tuo impegno verso una vita più ecologica e sostenibile dando risalto all’iniziativa, facendo azioni concrete a contro gli sprechi, che coinvolgano chi ti sta attorno.  Accendi l’energia della condivisione per un vero cambiamento.

Racconta il tuo #condiVivo usando l’hashtag sui social e sul sito #MilluminoDiMeno.


Ecco un piccolo elenco di azioni che puoi fare pensato da ecodellecologia.it per questa giornata:
Il 24 febbraio è la festa del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.
  • Spegniamo le luci e accendiamo l’energia della condivisione.
  • Usa i mezzi pubblici, la bici o condividi la tua auto per andare al lavoro
  • Condividi un oggetto, elettrodomestico con i tuoi amici o vicini di casa
  • Apri le porte di casa tua condividendo la cena, potrete cucinare insieme e mangiare a lume di candela.
  • Metti a servizio di qualcuno quello che sai fare, aiutalo, consiglialo, porta il messaggio della sostenibilità a chi ti sta attorno.
  • Condividi cultura o informazione, scambia libri, riviste articoli.
  • Condividi il tuo tempo con chi ne ha bisogno
  • Organizza uno swap party e scambia con le amiche vestiti, giocattoli e oggetti.


Buona Festa del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili a tutti!

M'illumino di Meno 2017 - ecodellecologia.it

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *