giovedì 31 marzo 2011

AmbientFestival: teatro, cinema e spettacolo in favore della Terra.


Quali strumenti migliori se non quelli legati alla nostra quotidianità per colpire e sensibilizzare le persone sui temi ambientali? Da questa idea nasce AmbientFestival una rassegna ospitata a Brescia dal 28 marzo al 4 aprile, arrivata quest’anno alla terza edizione. Cornice naturale dove arte, teatro, cinema e musica si mettono a servizio della Terra. Uno sforzo altamente creativo per trattare le tematiche scottanti che ci coinvolgono oggi giorno. Il disastro del Golfo del Messico e i recenti, tragici fatti accaduti Giappone ci impongono una riflessione profonda su ciò che si è fatto e ciò che si deve ancora fare per il nostro benessere e quello del Pianeta. Tante le iniziative che coinvolgono i visitatori e gli ospiti. Contest artistici, video e fotografici legati al tema della sostenibilità, ma anche concerti e danze con Ambient Party.
I film presentati trattano della liberazione di animali, il rapporto uomo natura, l’infrangersi dei limiti, la celebrazione delle foreste e la denuncia di scempi inquinanti. Una parte è riservata al teatro e a happening per grandi e bambini.  La partecipazione di ditte e consorzi locali guideranno verso un percorso del gusto con degustazioni e menù a km 0. Fil rouge il dibattito e lo scambio d’idee tra chi ha scelto uno stile di vita più consapevole e chi si affaccia con curiosità al mondo bio ed ecosostenibile.

Per visionare il ricco programma di eventi visita il sito ufficiale: http://www.ambientfestival.it/

Energie green: una foglia per scaldare la tua casa.


Fonte foto: www.dailymail.co.uk



Può una foglia produrre energia sufficiente per scaldare un’intera abitazione? Una naturale no, ma quella artificiale ideata dal Mit un gruppo di ricerca del Massachusetts Institute of Technology sì. 
Grande quanto una carta da gioco, questa cella solare è stata progettata per riprodurre il processo di sintesi clorofilliana, trasformando sole e acqua in energia pulita. Da sempre copiare la natura è la mossa vincente per creare qualcosa in grado di agire in modo efficace, rispettoso dell’ambiente. Immersa in meno di 4 litri d’acqua la foglia artificiale impiega catalizzatori realizzati in nickel e cobalto per accelerare la reazione chimica necessaria per creare energia elettrica. Dato il costo non elevato di questo strumento si può ipotizzare una reale immissione nel mercato e in tempi rapidi. Gli impieghi? Molteplici! Uno fra tutti l’alimentazione di una casa in un paese in via di sviluppo. Tata, colosso indiano dell’automobile, ha commissionato agli scienziati impiegati nel progetto la realizzazione di una centrale elettrica dalle dimensioni di una cella frigorifera. A guidare lo staff del Mit un italiano, Daniel Nocera attivo nell’ideazione di progetti a favore dei paesi più poveri del mondo e in favore della sostenibilità. Le foglie “solari” possono rappresentare una svolta nello sviluppo delle energie alternative e green. Che dire se non: W il pergolato!?

sabato 26 marzo 2011

Ora legale: + 60 minuti e - 300 mila tonnellate di Co2.


Equazione vantaggiosa per il tuo umore e il pianeta.
Da domani potrai godere di un’ora in più di luce naturale. Le giornate che sembrano già più lunghe da lunedì lo saranno realmente grazie all’effetto dell’ora legale. Stasera, infatti, si dovranno portare le lancette dell’orologio in avanti di 60 minuti. Che vantaggi comporta questo gesto?
Oltre a dormire un po’di meno (solo domani però!) potremo godere maggiormente dei benefici del sole e della bella stagione. La radiazione solare influisce positivamente sul nostro fisico accelerando il metabolismo, influendo sul nostro umore e il rilascio di endorfine. Senza dimenticare i considerevoli vantaggi in termini ecologici ed economici.
Poter godere della luce naturale significa posticipare l’accensione di quella elettrica e quindi diminuire i consumi. Si stima, infatti, che l’ora legale porterà un risparmio di 644 milioni di kilowattora pari a 90 milioni di euro.
Questo cosa significa in termini di CO2? Una riduzione delle emissioni di oltre 300 mila tonnellate di anidride carbonica. Questi sono i dati rilevati da Terna, la società responsabile in Italia della gestione dei flussi di energia elettrica sulla rete ad alta tensione, di cui è riportata la curva energetica nella foto. 
Il mese in cui potremo sfruttare al meglio i benefici di questo piccolo gesto sarà Aprile, infatti nei mesi estivi, da giugno e agosto, questi vantaggi saranno purtroppo compromessi dall’uso sconsiderato di condizionatori e ventilatori.

Ricordati quindi di portare avanti di 60 minuti i tuoi orologi! Lunedì sarà meno pesante al pensiero di uscire dal lavoro godendo ancora del chiarore del sole!

Fonti e dati: http://www.terna.it/

Earth Hour 2011 Official video

venerdì 25 marzo 2011

Fa’ la cosa giusta! Lo slogan perfetto del vivere sostenibile.


Ammonizione corretta, semplice esauriente! Fa’ la cosa giusta è la fiera del consumo critico e del vivere sostenibile. Arrivata ormai all’ottava edizione, la manifestazione richiama ogni anno più di 65 mila visitatori interessati a conoscere le ultime novità in campo dell’alimentazione, oggetti, risorse e tutto ciò che interessa il vivere in modo consapevole e rispettoso dell’ambiente e delle persone. Organizzata da Terre di mezzo vede la partecipazione di numerosi sponsor tra cui Lush, Philips, Coop, cui si aggiungono imploranti canali di comunicazione. Realtà che hanno risposto in maniera concreta adottando una filosofia etica per le loro produzioni. Fa’ la cosa giusta non è solo una semplice fiera ma un progetto molto ampio. 
Un intreccio di tantissimi fattori che vanno dall’Economia Sociale, al rispetto della cultura e identità dei popoli.  Uno sforzo orientato a creare un circolo virtuoso contagioso, in grado di coniugare sviluppo ed equità. Una sinergia di forze e risorse che concorrono a sensibilizzare le persone e a promuovere uno stile di via alternativo, orientato verso un percorso di sostenibilità e responsabilità sociale e ambientale.
Da oggi 25 marzo fino a domenica 27 nei padiglioni di Fiera Milano City potrai visionare espositori di diverse categorie di prodotti e servizi. Visita il sito ufficiale dell’iniziativa e sbircia tra le tante aziende e artigiani partecipanti. Un week end divertente in grado di aprire la mente su temi quali il Critical fashion, l’Eco abitare, l’editoria indipendente e il Commercio equosolidale
Fuori c’è il sole e pensate alle vacanze? Perché non sbirciare tra le curiose proposte della sezione Turismo eco sostenibile?

giovedì 24 marzo 2011

“Conscious Collection” di H&M. Vivere green, ma con stile!


L’eco-style conquista la moda: perché chi sceglie di vivere in armonia con la natura non può trascurare questo importante aspetto.  
Il lifestyle ecosostenibile non si riduce alla semplice attenzione per cibi, i prodotti di cosmesi o l’utilizzo energie green per alimentare le proprie case, anche la moda può dare il suo contributo per salvaguardare le riserve naturali, ovviamente senza trascurare l’elemento glamour.  Le passerelle danno il benvenuto a capi realizzati con materiali organici e biologici, accessori e oggetti di tendenza frutto di un riciclo “creativo”. Proposte interessanti per una moda ecosostenibile ricca di classe e stile. 
La tentazione eco-fashion ha conquistato già numerose star, una fra tutte Emma Watson.  La splendida Ermione di Harry Potter, già icona di stile, si è regalata un nuovo taglio di capelli e una nuova professione.  Questo mese, infatti, lancerà il suo nuovo progetto all’insegna del natural style. La giovane attrice ha disegnato in collaborazione Alberta Ferretti e la boutique inglese People free, una linea d’abbigliamento ecologica riuscendo a coniugare romanticismo e vestibilità.
Precursore della moda green il marchio Calvin Klein, che anni fa aveva proposto una collezione d’intimo maschile in materiali biologici attentamente puri e selezionati.  Ora tocca a catene d’abbigliamento low cost come Top shop e HM proporre i loro capi eco-friendly, rendendo la moda sostenibile accessibile a tutti.  Per vedere il frutto di questa sperimentazione bisognerà attendere il 14 aprile, quando HM presenterà “Conscious Collection”: una selezione di capi per tutta la famiglia dalle linee semplici ma curate, dove il bianco in tutte le sue sfumature la farà da padrone. Una ventata primaverile fatta di vestiti a balze, maglie in cotone organico e accessori coloratissimi realizzati con poliestere riciclato. Proposte in grado di fare bene non solo al guardaroba, ma anche all’ambiente
Un pretesto geniale per mettere in moto la fantasia, giocare con i materiali e creare una nuova tendenza green fashion davvero chic.

Earth Hour: Per un’ora d’amore.



Cosa riesci a fare in un’ora? Andare al lavoro (in auto)? Guardare la televisione? Fare le spesa? Come puoi fare queste azioni in modo rispettoso dell’ambiente?
Vai a lavorare con i mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta, se non ti è possibile dai un passaggio a un collega o dividi la tua auto con chi fa il tuo stesso tragitto, favorirai la socializzazione e il buon umore. Spegni la tv e concediti un po’ di tempo per te, non vuoi rinunciare all’episodio della tua serie preferita? Quando hai finito ricordati di spegnere la televisione dall’apposito pulsante, non lasciare in stand-by i tuoi elettrodomestici, continueranno a consumere senza che tu li stia utilizzando. Compera prodotti a chilometro zero, e se non li trovi usa le bag in tessuto o materiali riutilizzabili, sono davvero fashion, farai un’ottima figura e non produrrai ulteriori rifiuti.
Un’ora della tua vita è preziosa, perché non dedicarla a ciò che la rende possibile: Terra. Sabato 26 marzo ti basterà spegnere la luce per un’ora, aderendo così all’iniziativa del WWF Eart Hour. Un movimento globale coinvolgerà oltre 4000 città in ben 128 paesi. L’Italia contribuirà spegnendo alcuni dei monumenti più rappresentativi della nostra penisola, la fontana di Trevi, la Mole Antonelliana e La Torre di Pisa sono solo alcune di questi.
Un gesto all’apparenza banale, come lo spegnimento della luce ha un enorme valore simbolico, aiuterà a lanciare un messaggio di sensibilizzazione efficace. Cambiando il tuo stile di vita, prestando maggior attenzione a piccoli ma fondamentali gesti quotidiani potrai contribuire a un futuro più sostenibile. L’appuntamento è Sabato alle 20.30, ma la sfida è andare oltre a questo piccolo gesto.
Visita il sito dell’iniziativa, consulta le sezioni dedicate per carpire suggerimenti e i segreti per vivere in modo più responsabile ed ecologico
Coinvolgi i tuoi amici o il tuo partner, spegni l’interruttore e goditi una cena suggestiva a lume di candela. 
Un ottimo modo per dimostrare il tuo amore per il tuo pianeta e per chi ti sta attorno.

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Blog Archive