domenica 3 luglio 2016

Assorbenti lavabili


Oggi parliamo di un argomento che molti o molte considerano un tabù ma che è assolutamente naturale, ovvero il ciclo mestruale.
Sì avete letto bene. Ogni donna sa che durante quei giorni del mese deve combattere con dolori, un po’ di disagi e loro: gli assorbenti. La scelta di questi ultimi è davvero soggettiva, infatti c’è chi si trova bene con gli assorbenti esterni, chi quelli interni, ma oggi si possono scegliere anche altre alternative più ecologiche.
Infatti il consumo di assorbenti usa e getta rappresenta un vero punto di riflessione sia per quanto riguarda l’ambiente, sia per la spesa mensile, sia per l’igiene.
Negli ultimi anni sono stati introdotte le coppette mestruali, ovvero coppette in silicone o materiali biocompatibili che sostituiscono gli assorbenti interni, disponibili in diverse dimensioni che si possono sterilizzare e utilizzare più volte. Ma di questo argomento parleremo approfonditamente in un post dedicato.
Oggi vogliamo concentraci su un altro metodo per mestruazioni ecologiche, se si può dire, ovvero gli assorbenti lavabili. Molte di voi conosceranno sicuramente i pannolini lavabili o ciripà, quelli per i bimbi, ma non tutte sanno dell’esistenza di una versione per noi donne.
I materiali usati sono identici a quelli dei pannolini lavabili, ma ovviamente forma, dimensione e funzione sono totalmente differenti.

Noi li abbiamo acquistati online e testati per voi. Ecco la nostra recensione e le nostre opinioni in merito.

Aspetto: gli assorbenti lavabili sono del tutto simili nella forma a quelli usa e getta, ma sono un po’ più spessi. Grazie a tessuti di colori a volte fantasiosi, il loro aspetto appare divertente e originale.
Composizione: guardandoli bene capiamo che sono realizzati in due strati o più: quello esterno è impermeabile, in modo da evitare brutte sorprese, macchie o altri inconvenienti dovuti al ciclo.
La parte interna ovvero a contatto con la pelle, è in cotone biologico o bamboo. Morbido e soffice.



Praticità: Gli assorbenti ecologici riutilizzabili si indossano come normali assorbenti, ma per fissarli non hanno ali adesive, ma dei bottoncini a pressione, che permettono l’ancoraggio agli slip.
Ovviamente i bottoncini hanno maggior spessore di ali normali adesive, e questo non è sempre comodo, invisibile e pratico da usare.

Vediamo ora all’utilizzo, noi abbiamo acquistato una misura media, ci sono anche misure più piccole, per i salva slip, e quelle più lunghe per flussi abbondanti e per la notte.
Le fantasie di questi assorbenti sono davvero carine, ma non li rende discreti soprattutto se si utilizzano vestiti estivi, o leggeri. 

Veniamo ai punti dolenti: l’assorbente lavabile essendo un tessuto assorbe parzialmente il flusso, lasciando la parte a contatto con la pelle sempre bagnata. Questo non è molto confortevole, inoltre l’assorbenza in alcuni casi non è ottimale, soprattutto i primi giorni. Il rischio che il flusso scivoli o esca è purtroppo reale.
L’utilizzo dei bottoncini per il fissaggio, non è troppo affidabile, il rischio di spostamento è elevato soprattutto se si fa attività fisica, o si dorme.
Il lavaggio è rapido, ma bisogna disporre di almeno una decina di assorbenti lavabili per ciclo, in modo da averne sempre la quantità giusta a disposizione. Il trasporto nella borsa è ottimale, grazie ai bottoncini l’assorbente si piega e può essere riposto in una bustina chiusa sia da usato sia da nuovo, in due scomparti separati.

Considerazioni finali: l’assorbente lavabile è una buona alternativa se: si usano a fine ciclo, per stare in casa, per chi non ha un flusso abbondante. La sensazione di bagnato persistente non li rende confortevoli, e l’utilizzo dei bottoncini per il fissaggio è scomodo.


Il nostro voto è 5.5. Ovvero li utilizzeremo solo a fine ciclo, e solo in casa la notte, per non incorrere in brutti inconvenienti. 

3 commenti:

  1. Io cucio e vendo assorbenti lavabili da anni. Mi hanno cambiato il modo di gestire e vivere il ciclo in positivo. È vero che si possono scivolare, ma non succede tanto se si porta lo slip aderente. Per il problema del non assorbire del tutto, non sono assolutamente d'accordo. Dipende molto da tipo di tessuto usato in superficie. Il mio preferito è il velluto di cotone o di bambù, che è morbido ma assorbe bene. Se il flusso è abbondante, ci sono anche tessuti drenanti speciali che tirano tutto il liquido negli strati interni, lasciando la superficie asciutta. Io soffro di un flusso molto abbondante e ho sempre trovato che gli assorbenti lavabili assorbono molto di più e molto meglio rispetto agli usa e getta. Co gli usa e getta, mi sporcavo continuamente!

    Comunque, per qualunque chiarimento o informazione, sono sempre contenta di rispondere alle domande: lisa@cucicucicoo.com E vendo anche il mio cartamodello per ben 16 varianti di assorbenti sul mio sito cucicucicoo.com :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Cucicucicoo! Grazie per aver condiviso la tua esperienza. Penso che sia molto soggettivo e soprattutto come dici tu dipenda molto dal tessuto e il modo in cui sono fatti gli assorbenti lavabili. Andremo a sbirciare il tuo sito!
    Comunque questa soluzione rimane una fantastica alternativa, soprattutto ecologica agli assorbenti usa e getta che se non di cotone o altri materiali a volte sono davvero un inferno!! :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Antonella, certo tutto quello che riguarda il ciclo è molto soggettivo perché i nostri corpi sono tutti diversi. Sono molto contenta che hai provato con gli assorbenti lavabili, perché sono veramente una fantastica alternativa! :) Lisa

    RispondiElimina

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *