venerdì 29 luglio 2011

Come si prepara una valigia ecosostenibile?

Accessori green per una valigia ecofriendly
Non sapete cosa mettere il valigia? Niente paura ci pensiamo noi! Dopo il post sui viaggi green ecco piccola guida per aiutarvi a partire con tutto ciò che vi serve per un bagaglio ecologico.
Vi abbiamo chiesto quali oggetti ecofriendly non possono mancare nelle vostre borse, quali cose sono irrinunciabili per vivere al meglio nel maggior rispetto di se stessi e l’ambiente e indovinate quali hanno vinto?


solari ecobio: attenzione ai filtri
Il solare ecobio! Compagno indispensabile per le lunghe giornate al sole, non deve mai mancare sia che andiate in montagna, campagna o al mare. La pelle è importante per questo la sua protezione viene al primo posto. Ovviamente la scelta del prodotto che ci spalmiamo addosso deve essere ben ponderata tutto l’anno, ma in estate ancora di più. Sono importanti i filtri solari che possono essere fisici o chimici, questi ultimi purtroppo non sono ecocompatibili. Queste sostanze se rilasciate in mare rischiano di inquinare l’ecosistema, alcune sono dannose per l’uomo in maniera diretta. I filtri fisici o minerali sono preferibili, le formule con ossidi zinco o titanio possono essere una soluzione, così come quelle arricchite di sostanze emollienti e nutritive. Trovare un buon solare è difficile, leggere l’INCI è spesso complesso soprattutto per chi non è allenato. Questo piccolo vademecum può aiutarvi nella ricerca.
Ai primissimi posti della nostra lista ci sono capi in cotone (meglio se organico) ecologic chic. Con il caldo la pelle ha bisogno di respirare e il cotone è uno dei materiali naturali più indicati per favorire la traspirazione. Ci sono capi realizzati con cotone coltivato in piantagioni etiche e biologiche. Anche le grandi catene di negozi low cost hanno ideato una linea ad hoc per accontentare tutte le tasche.
Nella classifica dei nostri oggetti imperdibili si posiziona al terzo posto un accessorio antico, usato sempre di meno: la spugna. Ci sono aspri dibattiti in merito, alcuni l’accusano di fare troppa schiuma. Noi pensiamo che con poche gocce di prodotto o una strofinata di saponetta sia possibile sfruttare al massimo l’azione pulente. 

La spugna o meglio la manopola in tessuto aiuta a ridurre lo spreco d’acqua, spegniamo il getto della doccia, insaponiamoci e poi sciacquiamo. Un modo rapido, efficace ed economico. Una dritta in più: infila la saponetta dentro la manopola, o un sacchettino di stoffa, potrai utilizzarla fino alla fine, anche se è ridotta ad un ossicino di seppia.

La spugna sarebbe inutile senza un buon detergente. Al bagno schiuma commerciale è meglio preferire la saponetta, quella artigianale è l’ideale. Ricche di sostanze naturali, come l’olio essenziale, gli estratti e i burri vegetali i saponi naturali sono quello che ci vuole per togliere via la salsedine e i residui di crema senza impoverire la pelle. In più non scordiamoci che è molto più pratica da mettere in valigia!

Sul mercato esistono oggetti ingegnosi e versatili per aiutarci in modo intelligente, uno di questo è il telo in microfibra. I tessuto di cui sono composti sono sinteticissimi, spesso derivati da materie plastiche riciclate il principio di realizzazione infatti, è lo stesso del pile. Non sarà certo naturale come il cotone ma è la soluzione ideale per ridurre al minimo il lavaggio. Basta poco per sciacquarlo e si asciuga in un lampo, il suo peso inoltre è irrisorio. Possiamo usarlo oltre ad asciugarci, per ripararci da freddo o dal vento.
Borraccia orchidee - wearunique.com

Da raggruppare nello zainetto da buon ecoviaggiatore ci sono tanti piccoli alleati. La borraccia, già consigliata più volte, è utilissima per mantenere più fresca l’acqua o la vostra bevanda preferita, ma soprattutto ci libera dalla schiavitù delle bottigliette inquinanti e care. Se l’acqua nel luogo dove andiamo in villeggiatura è buona e potabile, basterà riempirla direttamente dal rubinetto e portarla con noi!
Se andate in campeggio o vi inoltrerete in sentieri poco illuminati, o zone prive di lampioni la torcia a manovella sarà una compagna fidata. Niente pile, un minimo sforzo per caricarla e avrete luce in modo continuo. Lo stesso meccanismo a dinamo può essere applicato ai rasoi, i maschietti potranno curare il proprio aspetto persino nella giungla!


Carica batteria solare - www.ecocorner.it
Un gadget davvero geniale per i patiti del cellulare è il carica batteria a energia solare. Ha un adattatore mini usb, quello utilizzato dai modelli più diffusi e si carica in maniera semplice …a patto che ci sia il sole, ovviamente! 

Porta la sporta anche in vacanza, potrai fare la spesa, contenere il cibo per le trasferte, riporre i rifiuti dopo le scampagnate e poi una volta svuotata piegarla, riporla e riutilizzarla tutte e volte che vuoi.
Il contenitore per eccellenza quando si parla di vacanze è uno solo: la valigia. 

Un tempo si usavano quelle di cartone mediamente ecologiche, ora abbiamo i trolley. La cosa più importante quando si sceglie una valigia è la leggerezza. Il peso infatti è un fattore essenziale quando si viaggia, per questo evita di portare con te il superfluo.
Razionalizza i vestiti pensando a quelli che realmente userai, lascia a casa il phon se vai al mare, evita oggetti poco utili e ingombranti. Viaggiare leggeri permette di risparmiare carburante e ti offre più comodità, meno problemi se sei costretto a viaggiare in aereo, maggior praticità se ti sposti in treno. Le nuove tecnologie hanno permesso di realizzare polimetri o materiali resistenti ed estremamente leggeri, alcuni realizzato a emissioni ridotte, ma se non hai una valigia all’ultimo grido non correte a comprarne una nuova, chiedi prima ad amici o ai parenti più attrezzati di prestarvene una. 
La condivisione o lo scambio fa risparmiare risorse in tutti i sensi!
Il nostro elenco è finito, ci sarebbero tantissimi altri ingredienti per una valigia ecologica e sostenibile, ma ognuno ha necessità specifiche.

Articolo aggiornato il 1 giugno 2016.

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *