mercoledì 26 dicembre 2012

Cucinare con gli avanzi di Natale e capodanno

La creatività di lory - recuperare le buccie d'arancia 

Cenoni a molte portate, pranzi di Natale con tutta la famiglia, dolci di ogni tipo, ricetti tradizionali o rivisitate? Qualsiasi sia stato il vostro menù oggi sicuramente avrete da smaltire avanzi per molti giorni.
Alcuni, per necessità o per saggezza non si sono abbandonati agli eccessi, altri invece hanno a casa scorte per una settimana. Noi consigliamo sempre, anche in vista del menù di Capodanno, di acquistare di meno ma di qualità, scegliere prodotti nostrani e chilometro 0, recuperare le tradizioni e invitare amici e parenti sotto lo stesso tetto per ottimizzare la spesa e ridurre gli sprechi.
Vi ritrovate il frigo pieno di leccornie a metà? Come fare per realizzare piatti invitanti con gli avanzi di Natale?
Ecco alcuni piatti di recupero per destreggiarsi tra capponi, salmone, panettoni e pandori. Un menù di recupero per cucinare con gli avanzi ed evitare gli sprechi.

La vigilia è sempre di magro, niente carne ma solo pesce e verdura, sicuramente avrete avanzato del salmone ecco come utilizzare ciò che resta della busta.

    

Raviolini al salmone 

Ravioli di recupero - foto italianfoodnet.com
  • Salmone
  • Formaggio misto
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • Una patata schiacciata

Mettete nel mixer tutti gli ingredienti per creare una mousse molto morbida, il bello di questa ricetta è la velocità e la versatilità poiché potete utilizzare il ripieno in modi diversi.
Come crema spalmabile sui crostini, per condire la pasta, oppure per farcire della pasta fresca o perché no, della pasta sfoglia.
Il formaggio si sposa bene con il salmone, la patata attenua i gusti forti e aiuta a legale.
Ottenuta la mousse potete creare con dei coppa pasta dei dischi, mettete una pallina di ripieno e chiudete a mezzaluna. Se optate per i ravioli di pasta fresca, tuffateli in acqua salata e una volta emersi a galla sono pronti.
Se scegliete la pasta sfoglia procedete come sopra, creati i fagottini metteteli in forno a 180 gradi per 30 min e i vostri stuzzichini sono pronti.


Polpettine di verdure 

 Verdure lesse avanzate? ecco come riutilizzarle in modo sfizioso

Di solito si preparano delle cruditè per il pinzimonio, ecco qui tante idee sfiziose già pubblicate. Il giorno dopo ci ritroviamo con un sacco di carote, sedano, pomodorini e verdurine varie. Che fare per salvarle? 

  • Verdure miste
  • 1 patata schiacciata
  • Uno spicchio di aglio (se piace)
  • Cumino (se piace)
  • 2 cucchiai di grana
  • Pangrattato
  • 2 uova (eliminabili se siete vegani)

Ancora una volta chiediamo aiuto al nostro mixer, tritiamo le verdurine, anche se possiamo farlo pazientemente a mano o con la mezzaluna. Sminuzzate insieme al cumino, se vi piace e l’aglio.
Le verdurine sono ancora crude, per ammorbidirle e facilitare la formazione delle palline. Mettete le verdure in padella con un goccio di olio e fatele appassire leggermente, schiacciate la patata bollita e unite un uovo più un rosso per amalgamare. Mi raccomando fate questa fase solo quando le verdure saranno tiepide, se no la frittata sarà assicurata!
Sbattete con un po’ di sale e pepe il bianco d’uovo avanzato, lo utilizzeremo per fare la panatura. Formate le palline, passatele nell’uovo e poi nel pan grattato.
Friggete in olio oppure adagiatele su una teglia oliata per una cottura al forno più sana e leggera.
Ottime nella schiscetta per il rientro al lavoro!

Ora eccoci al dolce, quanti panettoni abbiamo avanzato? Ecco un modo per reinterpretarlo.


Tartufini di panettone o pandoro

tartufi al cioccolato
 Tartufini al pandoro o panettone fatti da Silvia: foto ecodell'ecologia

  • Cioccolato
  • Torroncini
  • Panettone/pandoro
  • Granella di biscotti
  • Un bicchiere di latte.

Questo dolce è variabile, a seconda di quello che avete in casa o avete avanzato assumerà un gusto o un aspetto diverso.
Prima di tutto ammolliamo il panettone o il pandoro nel latte, una volta imbevuto, strizziamo e spezzettiamo.
Sciogliete il cioccolato e sbriciolate il torrone. Unite il composto liquido al panettone/pandoro e amalgamate.
Formiamo delle palline di media grandezza.
Sbricioliamo i biscotti e passiamo le palline di panettone nella granella.
Lasciamo raffreddare i tartufini in frigo almeno per 15-20 min.

Rapido, gustoso e originale.

Buon menù di recupero a tutti!


0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *