mercoledì 26 novembre 2014

Artigiano in Fiera: un viaggio nelle culture del Mondo


Manca solo un mese al Natale e ancora meno (solo 4 giorni) a uno degli eventi sempre molto amati e attesi a Milano e in Italia: l’Artigiano in Fiera. La mostra mercato ormai giunta alla 19 esima edizione quest’anno durerà ben 10 giorni, dal 29 novembre all’8 dicembre, come sempre a Rho Fiera Milano,  ed è da sempre il luogo ideale dove scovare i regali di Natale.

Ma perché piace così tanto l’Artigiano in Fiera? Forse perché ci permette di girare tutto il Mondo dall’Italia, l’Europa, l’Asia e le Americhe in un solo luogo e soprattutto conoscere culture e tradizioni artigiane sempre diverse e originali.

Personalmente è anche un modo per tornare un po’ in vacanza, infatti le tappe fisse - devo ammetterlo - sono gli stand di luoghi dove sono stata nei miei viaggi, di cui sento la mancanza: l’Africa con le sue spezie, i tappeti e i colori, le ceramiche azzurre che ricordano il mare della Grecia, il pane e i pretzel tedeschi ma anche i luoghi del cuore quelli legati alla famiglia come il miele della Sardegna, l’olio della Puglia.  Un viaggio senza allontanarsi da Milano, una grande occasione per riscoprire l’importanza dell’artigianato come riscatto per i popoli, e come opportunità di realizzazione, scambio di idee, conoscenze. Un bagaglio di culture quelle artigiane da difendere e valorizzare.

Mentre aspettiamo con ansia di perderci tra i tantissimi stand multicolore (e sapori) abbiamo pensato di darvi qualche dritta, cercando tra gli espositori alcuni dei tantissimi artigiani che uniscono l’arte ai valori del nostro blog: l’ecologia, il riciclo, l’artigianalità e la natura.
Grazie all’aiuto di Artimondo, lo shop online di Artigiano in Fiera potrete acquistare tutto l’anno gli oggetti, i cibi e i prodotti che avete conosciuto durante la kermesse, oppure recuperare quelli che avete perso durante il giro.

Abbiamo scelto alcuni degli artigiani eco presenti in fiera, associandoli al tipo di regalo da fare, oggetti curiosi, riciclosi e sostenibili tra i tantissimi che potrete scovare in fiera e sul sito:


Quello che ci è piaciuto di più è l’orologio vinile di DiscoClock, realizzato da Massimiliano Stefanutti. Tantissime varianti, scolpiti per fare effetti e soggetti differenti, una scelta giovane che accontenterà sicuramente i vostri amici patiti per la musica per segnare il tempo a ritmo di rock o swing in base ai vostri gusti.





Legno restituito dal mare e materiali di recupero per gli oggetti d’arredo ecofriendly di Is Femmineddas (che in sardo significa “Le Donnine”), piccolo laboratorio di artigianato artistico diretto da Francesca Serra nel sud della Sardegna. La materia abbandonata torna a vivere in questi oggetti contradistinti da strani animali, colorati e fantasiosi che diventano, specchi, porta oggetti, decori murari. Arte al femminile davvero interessante che incanterà sicuramente la mamma o le amiche che possono sognare il mare anche stando in città.

Perfetti per un collega e persino per il boss, per il papà le sculture meccaniche di Metal Idea. Viti, rondelle, bulloni e candele dell’auto riciclate diventano delle piccole scene di vita quotidiana, rappresentano mestieri, e omini intenti nei diversi lavori. Un assortimento vastissimo oltre 200, che cresce a ogni richiesta di personalizzazione. Una passione diventata professione, che unisce il recupero di metalli e componenti meccaniche con l’arte e l’operosità dell’uomo al lavoro o intento nelle proprie passioni. Sono tutti divertentissimi, i nostri preferiti? Il ciclista e l’omino portapenne che accetta il computer… ma li collezioneremmo tutti.




Dal metallo alla carta, per queste creazioni uniche di legatoria, e bijoux dalla tradizione artigianale e il design moderno realizzate dal Laboratorio ArteCarta di Carmen Rodriguez. L’artista di origine cubana, si è trasferita a Sezze Romano per amore, e ora vibe tra le campagne e il suo negozio- laboratorio. Le carte utilizzate e plasmate in collane, bracciali e album sono in fibra naturale di gelso, cotone e batik per la maggior parte provenienti dal sub continente indiano e con carte stampate a tema di design italiano.


Bellissimi e divertenti i gioielli realizzati con le posate recuperate di Danilo Domingo Sala, un artigiano che viene dall’Urugay. Riciclare e trasformare forchette, cucchiai e argento per dar vita a monili originali e spiritosi è la sua missione, perfetti per le amiche amanti della cucina e perché no per la mamma o la suocera regina dei fornelli.

Spesso vi abbiamo parlato di cosmetici bio e naturali, chi preferisce le creme perché non provare quello al latte d’asina? Quella prodotta da Az. Agr. Garofalo Patrizia proviene dall’allevamento di asini in quel di Casalbordino in Abruzzo. Patrizia grazie all’aiuto del marito e del figlio ha recuperato l’antico mestiere del nonno paterno.

Vinci con Artimondo

Gli artigiani in fiera sono davvero tanti, non vi resta che girare e scovare il vostro preferito, nel frattempo noi abbiamo provato la app di Artimondo, un modo simpatico per far conoscere la nostra personale lista dei desideri per Natale agli amici su Facebook.
Tutti quelli che condivideranno la propria wish list potranno partecipare all'estrazione di un buono acquisto da spendere sul sito.

Ci vediamo in fiera! Buoni acquisti eco a tutti!

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *