martedì 26 aprile 2011

Riciclo creativo: Uova di Pasqua.

Foto da: www.markdvl.com

Le abbuffate pasquali sono finite, da oggi le nostre giornate riprendono il ritmo di tutti i giorni. Archiviati coniglietti, cestini e set per picnic (riutilizziamoli per molte altre gite nella natura) cosa rimane di queste festività oltre a rotolini e tanta allegria? Cioccolata in tutte le forme, in abbondanza e i relativi imballaggi. Se non siete riusciti a realizzare uova di Pasqua fai da te o vi hanno regalato una valanga di uova confezionate in maniera tradizionale, ora vi starete domandando cosa farvene?

La carta è così colorata che è davvero un peccato buttarla (nel caso dobbiate farlo, è bene smaltiamola nel modo corretto, ovvero con la plastica). Vagando nella rete ci sono tante idee carine per darle nuova vita in maniera divertente e creativa. Ad esempio per la gioia dei bimbi, ma anche dei papà e le mamme, perché non realizzare coloratissimi aquiloni? Basteranno alcune bacchette o stuzzicadenti per spiedini, anche stecchi di ghiaccioli andranno bene, colla e un po’ di corda di nylon. Trovate le procedure per la realizzazione del vostro aquilone con la carta dell’uovo di Pasqua, passo a passo a questo link. Un’idea semplice e fantasiosa per spiegare il potere dell’energia eolica ai più piccoli, qualche accenno al buon Beniamino Franklin come monito non stonerebbe!
Buon isolante al  pari della carta d’alluminio, l’involucro delle uova pasquali può essere utilizzano per conservare il cibo, magari una bella fetta di torta rustica realizzata con tutti gli ingredienti di recupero e gli avanzi pasquali, in ufficio sarete non solo i più ecologici ma anche i più originali.
La carta colorata può inoltre essere impiegata per ricoprire libri e quaderni, incartare regali o realizzare segnalibri. Ma che fare del cioccolato in esubero? Via libera a mouse, torte, e budini  oppure favolosi crumble con la colomba rimasta, da preparare e regalare ovviamente, perché l’estate sta arrivando e bisogna riprendere in mano la dieta.

riciclo cioccolato


Idea furba per utilizzare il cioccolato senza minare la linea? Impacchi anti buccia d'arancia al cioccolato e caffè.  Basterà sciogliere a bagno maria il cioccolato, aggiungere due filtri di caffè utilizzato per la colazione, unirli a un cucchiaio di acqua e uno di olio di semi. Spalmatelo su punti critici e tenete in posa più che potete, poi sciacquatevi sotto il getto caldo della doccia. Risultati da beauty farm ma con prezzi ridotti.
Il cioccolato ha benefici effetti sul nostro umore ma anche sulla pelle, soprattutto quella del viso, applicatelo sciogliendone due pezzetti insieme a miele e yogurt, otterrete una maschera simile a quella tanto famosa quanto cara di Lush, capace di donarvi un viso idratato e luminoso.
Riutilizzo creativo e benefico per molti punti di vista!

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Blog Archive