sabato 28 febbraio 2015

Re-Growing le verdure che vivono all'infinito


Torno a casa, apro il frigo ed eccoli lì, i ravanelli dimenticati che nel frattempo si sono rifatti una vita, come? Mettendo le radici. A chi di voi non è capitato di notare germogli, radici e foglie spropositate che sorprendentemente sono apparse a causa della vostra dimenticanza. Da questo mi sono chiesta come sarebbe bello far rivivere gli ortaggi due volete e da buona ricercatrice ho trovato un sacco di spunti in rete. 

Abbasso gli sprechi con il re-growing 

La pratica di far germogliare la verdura in vaso e poi in terra dopo averla mangiata si chiama Re-growing, letteralmente ricrescita, e devo dire che è geniale, eppure a fare tutto è la natura.
Questo potrebbe aiutarci a dire addio agli sprechi, e a farci riacquistare il nostro rapporto con la natuta e il suo fantastico funzionamento. I bambini poi si divertiranno tantissimo.

Dove il Bio fa la differenza

Innanzi tutto se la vostra verdura germoglia è davvero una notizia positiva, mi ricordo di aver visto un esperimento di una bimbetta che provava con una patata biologica, una naturale ma trattata e una ogm, quella bio cresceva che era una meraviglia, quella trattata ci metteva di più quella ogm…indovinate? Morta rimaneva così com’era nella sua sterile artificiosità. Quindi se improvvisamente le vostre cipolle mettono un bel ciuffo verde, non guardatele storto, amatele e assecondate la loro voglia di vita.

Non tutti i germogli possono essere mangiati, ecco quali

Ora non tutte le verdure germogliate poi sono buone per essere mangiate, ad esempio il germoglio della patata è VELENOSO!! Quello dell’aglio indigesto, altri non è detto che crescano a tal punto da poter essere mangiate ad esempio: l’ananas che diventa una pianta ornamentale carinissima ma per avere un nuovo frutto dovrete penare tanto.
Ecco qui il procedimento per far germogliare cipollotti, sedano, porri, lattuga romana, ma anche il basilico in mazzi.

I cipollotti e i porri

foto www.taringa.net 

Ad esempio prendete un cipollotto bianco quello con le radici o i porri, tagliate la parte che volete utilizzare avendo l’accortezza di lasciare la base quella appunto che di solito va nella terra, vi basterà riempire un bicchiere di acqua fissare con uno stecchino a croce l’ortaggio e immergerlo. L’ortaggio germoglierà e crescerà all’infinito.

La lattuga romana e l'insalata verde in cespo

Anche l’insalata ad esempio la lattuga romana più crescere di nuovo, ad esempio tagliate le foglie dal cespo e immergetelo in acqua, nuove foglie verdi presto cresceranno, basta ricordarsi di cambiare l’acqua regolarmente in modo da non farlo marcire.

Magico sedano


Il sedano poi ha una crescita sorprendente, tagliate le coste circa a ¾ potrete veder spuntare altre foglie e poi un nuovo cuore di sedano da piantare.

Basilico

Il basilico invece è diverso, se prendete un mazzo intero, quello con le radici per intenderci, vi basterà utilizzare le foglie che avete bisogno, lasciando il mazzo nel vaso con l’acqua e poi potrete piantare di nuovo la pianta nella terra, per averne una nuova da annaffiare. Si può provare anche con i rametti più sviluppati, stessa procedura, mettetelo in acqua e aspettate le radici prima di piantare.

Le foglie di carota per un insalata gustosa 


Dalla carota invece, dato che non è possibile far spuntare quella nuova, è invece possibile ricavare delle foglioline saporitissime se messe nell’insalata, qui basta solo mettere in un piatto con un po’ di acqua la parte superiore, spesso di scarto perché amara. Io tenterei questa pratica anche con i ravanelli rossi, o il daicon il ravanello cinese, le foglioline sapranno di wasabi!

L'ananas ornamentale 


L’ananas, molti non sanno che il ciuffo può essere una bellissima pianta ornamentale. Ma attenti qui non si usano coltelli per staccare la parte verde. Dovete afferrare il ciuffo, rotearlo fino a staccarlo, cautamente controllare alla base se ci sono dei puntini neri, da qui usciranno le radici, una volta esposte, magari staccando le foglie esterne vi basterà in metterlo a dimora. Il ciuffo continuerà a crescere, le foglie esterne mano a mano moriranno, la pianta si allargherà per questo è consigliabile un vaso dal grande diametro. Alcuni fortunati potranno con pazienza vedere il frutto apparire. Ma come detto, solo i più fortunati perché è un po’ difficile.

Buon riciclo verde a tutti!

4 commenti:

  1. Ottimo articolo. Anche io mi interesso di ambiente, riciclo e tutto quello che a a che fare con il rispetto della natura. Sicuramente questi piccoli esperimenti piaceranno molto ai mie bambini, quindi presto li proverò. Ci hai dato delle ottime idee!

    RispondiElimina
  2. Io sono riuscito a far produrre un frutto ad un ananas come indicato nell'articolo. Però l'ho fatto crescere in una serra riscaldata. Il sapore comunque era ottimo, molto più dolce degli ananas che si comprano al mercato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il tuo sito, ha ottimi spunti da approfondire! Grazie per il commento :)

      Elimina
  3. Grazie Selene!! Poi facci sapere se sperimenti con i tuoi bimbi

    Red leo sei stato bravissimo, ecco non tutti hanno una serra, ma magari con un po' di fortuna :)

    RispondiElimina

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *