sabato 7 gennaio 2017

Svezia: Meno tasse a chi sceglie di riparare e riciclare

In Svezia chi ripara pagherà meno tasse

Frigoriferi, televisori, lavatrici ma anche biciclette e altri oggetti di uso comune: la nuova proposta che sarà presentata dalla coalizione verde al Parlamento Svedese, prevede di tagliare l’aliquota Iva dal 25 al 12% per chi sceglie di riparare  elettrodomestici e oggetti di uso comune al posto comprare nuovi prodotti.
La proposta parlamentare svedese potrebbe abbassare notevolmente i costi per i cittadini, e segna una vera svolta verso il consumo consapevole, il cambiamento di mentalità e un maggior rispetto ambientale, incentivando anche il lavoro di artigiani specializzati.

riparare le scarpe
Anche le scarpe e i vestiti, chi ripara risparmia su tasse e costi.

Riciclare e riparare abbassando i consumi e aumentando i posti di lavoro


Gli oggetti potrebbero durare di più se riparati opportunamente e se i costi di riparazione diventassero più convenienti rispetto all’acquisto di nuovi oggetti ed elettrodomestici.

Riparare significa anche meno inquinamento, meno spreco di materiali e risorse, un messaggio di civiltà e di responsabilità ambientale e sociale molto forte, da prendere ad esempio.
Un circolo virtuoso che tocca tantissimi aspetti e soggetti, che porta a una nuovo approccio con ricadute positive a tutti i livelli.



La Svezia ha deciso da tempo di investire in fonti di energia rinnovabile, e dal 1990 ha inoltre tagliato le sue emissioni annue di anidride carbonica del 23%.

Riciclo, consumo consapevole, energia pulita, ma anche mobilità sostenibile il tutto supportato da una politica attenta ai cittadini e alle loro finanze, che sia questa la ricetta vincente per un mondo più equo, sano e pulito?


Che ne pensate? Vi piacerebbe che anche in Italia ci siano queste iniziative?

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Blog Archive