martedì 18 febbraio 2014

Word Water Day: un giorno per l'acqua

 La giornata dell'acqua 2014 - una maratona di informatici per una App sociale

Torniamo a parlare di sprechi, questa volta di una delle risorse più importanti e vitali del nostro Pianeta: l’acqua. Troppa se ne spreca durante il percorso, molta rimane intrappolata in bacini e condotte, un numero enorme di litri viene utilizzato dalla popolazione ogni giorno. Ma non tutti hanno accesso a questo bene prezioso nella stessa misura, ad esempio un cittadino europeo medio consuma tra i 200 ai 250 litri di acqua al giorno a differenza di uno dell’Africa Sud Sahariana che arriva a stento a 20 litri.

Anche quest’anno il 22 marzo torna la Word Water Day, la giornata internazionale dell’acqua per ricordarci quanto sia essenziale questo elemento e sensibilizzarci su un uso razionale e consapevole.
Vi abbiamo già consigliato tra le letture sostenibili il libro di Vandana Shiva Le guerre dell’acqua,  dove viene spiegato nel dettaglio il rapporto tra politica, multinazionali e acqua, considerata troppo spesso come merce da vendere e non come tesoro da custodire e da preservare.

La giornata dell’acqua riporta l’attenzione su quello che possiamo fare nel nostro piccolo per il bene del pianeta; come sempre sono i nostri gesti quotidiani a fare la differenza.
In tutto il mondo saranno promosse iniziative per sensibilizzare e soprattutto informare su questo tema, spesso preso sottogamba o banalizzato non prendendo in considerazione i rischi a breve termine: entro i 2025, infatti, quasi 2 miliardi di abitanti del Pianeta vivranno in zone a grave rischio idrico.

Per leggere di più sull'argomento segnalo questo articolo in cui spiego l'origine di questa ricorrenza e gli eventi in programma per questa importante giornata.


La metropolitana Milanese, in occasione di questa giornata ha organizzato il Blu Hackathon,  neologismo tra hacker e marathon, un incontro di giovani informatici uniti in una programmazione collettiva. Lo scopo è quello di realizzare un’App sociale che spieghi ai cittadini milanesi le caratteristiche dell’acqua e i servizi legati.
Verrà realizzata la mappatura delle 481 fontanelle – i famosi draghi che i milanesi conoscono – e le nuovissime case dell’acqua di cui via avevamo parlato nel nostro articolo, in quella settimana sarà possibile visitare con i più piccoli la sede di Milano Blu, dove si studia  il ciclo idrico del territorio e si effettuano le analisi chimiche e i campionamenti.

Tanto si può fare per salvaguardare le risorse idriche, alcune cose già a casa nostra:
  • Installare un riduttore di flusso: immettendo aria il getto risulterà più forte ma il dispendio dell’acqua sarà minore
  • Chiudere il rubinetto quando laviamo i denti o facciamo la doccia
  • Riciclare l’acqua usata: lo sapevi che quella della pasta o riso essendo ricca di amido è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie
  • Bere l’acqua del rubinetto se è possibile nelle zone dove è controllata
  • Portare con te sempre una bottiglietta o una borraccia da riempire
  • Controlla le tue tubature, se ci sono perdite oltre al danno aumentano gli sprechi




Non perdiamoci in un bicchiere d'acqua, agiamo fin da ora prima che sia troppo tardi per il bene nostro e delle generazioni future!

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Blog Archive